Province. Basta mortificazioni

Molte le reazioni provocate dalle notizie comparse su alcuni organi di stampa secondo cui l’attuazione della Riforma Delrio comporterebbe oltre ventimila esuberi da ricollocare fra il personale delle Province. Fra queste, una delle più indignate è quella di Alessandro Pastacci, presidente nazionale dell’Upi.
“Condivido pienamente la sua indignazione – dichiara Pettinari – ; è assurdo ed inopportuno l’annuncio di migliaia di esuberi e di spostamenti e trasferimenti senza avere ancora definito le nuove competenze delle Province, né tanto meno i criteri in base ai quali individuare le risorse umane, finanziarie e strumentali da trasferire”.
Il tono degli articoli non è stato certo tenero, definendo le assunzioni del personale “frutto delle clientele”. “Inaccettabile è l’affermazione – continua Pettinari – ed ancor più gli insulti rivolti al personale delle Province che viene mortificato, arrivando a lederne dignità e professionalità”.
A tale proposito Pettinari intende spingersi più avanti: “Ho chiesto di verificare ogni possibile azione, anche di natura legale: è vergognoso l’impiego di tali termini ed è doveroso difendere i nostri dipendenti”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>