La Pasqua è nuova vita

Coscienti della bellezza e dei doni della nostra terra, dove si è prodotto un prodigioso regalo del Creato, tutelato e trasmesso dai nostri padri e dai nostri nonni, vogliamo avvicinarci alla festa della Pasqua con animo grato e riconoscente a Chi ci ha scelto come destinatari di tanta bontà.
L’imminente 30ª edizione della Raci – il 9, 10 e 11 maggio -  ci aiuta ulteriormente a conoscere e ad apprezzare le eccellenze del nostro territorio, dei nostri paesaggi, delle nostre primizie e dei nostri frutti.
E se è vero, come viene certificato, che le Marche sono una regione dove la qualità della vita è molto alta, dove si vive a lungo e dove i cibi sani concorrono a questa longevità, allora vogliamo ringraziare Chi ci ha regalato e permesso di abitare questa terra.
A noi spetta preservarla, fruirne con giudizio e valorizzarla, mantenerla per le generazioni future e, soprattutto, non distruggerla con uno sfruttamento egoista e scriteriato. Con questo sentimento e con questo impegno, auguro a tutti una Pasqua, nel segno del Cristo risorto che ridà vita nuova alle sue creature, nel rispetto di tutto il Creato, nella condivisione delle gioie e dei dispiaceri della vita, nell’attenzione solidale e fraterna verso chi è in difficoltà e ha bisogno di una mano amica. Sinceramente Buona Pasqua.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>