In ricordo del Prefetto De Feis

È scomparso un grande uomo, uno straordinario servitore dello Stato, un amico.
Al cordoglio uniamo i sentimenti di gratitudine e riconoscenza per la sua opera costante, da prefetto di Macerata, a favore dell’intera comunità provinciale e successivamente negli altri importanti e prestigiosi incarichi svolti, compresi i cinque anni di commissario di Fermo per la costituzione della nuova Provincia.
Sempre vicino, disponibile ed attento a raccogliere le sollecitazioni e a dispensare pareri o consigli: un vero esempio di rettitudine, serietà e professionalità, che sapeva unire prestigio ed autorevolezza a spiccate doti di umanità e simpatia. Era rimasto colpito dalla nostra gente e dalle bellezze del nostro territorio tanto da non volersene più allontanare.
Ogni sindaco, amministratore o rappresentante di Enti pubblici o di altre realtà associative trovava nel Prefetto un interlocutore attento, corretto e fattivo. A Macerata aveva creato uno straordinario clima di grande collaborazione fra le Istituzioni pubbliche e gli altri uffici periferici dello Stato, convinto che la massima sinergia e sintonia fra tutti i rappresentanti della pubblica amministrazione statale e locale fossero le condizioni indispensabili per dare ai cittadini le migliori risposte.
Per qualsiasi difficoltà di ordine burocratico dello Stato a noi tutti veniva naturale rivolgersi a De Feis. Per chi ha avuto l’onore ed il privilegio di essergli amico la sua scomparsa è fonte di grande tristezza e dolore, unitamente all’impegno di ricordarne le doti ed imitarne le virtù.