Province. Basta mortificazioni

Molte le reazioni provocate dalle notizie comparse su alcuni organi di stampa secondo cui l’attuazione della Riforma Delrio comporterebbe oltre ventimila esuberi da ricollocare fra il personale delle Province. Fra queste, una delle più indignate è quella di Alessandro Pastacci, presidente nazionale dell’Upi.
“Condivido pienamente la sua indignazione – dichiara Pettinari – ; è assurdo ed inopportuno l’annuncio di migliaia di esuberi e di spostamenti e trasferimenti senza avere ancora definito le nuove competenze delle Province, né tanto meno i criteri in base ai quali individuare le risorse umane, finanziarie e strumentali da trasferire”.
(Continua)

La Pasqua è nuova vita

Coscienti della bellezza e dei doni della nostra terra, dove si è prodotto un prodigioso regalo del Creato, tutelato e trasmesso dai nostri padri e dai nostri nonni, vogliamo avvicinarci alla festa della Pasqua con animo grato e riconoscente a Chi ci ha scelto come destinatari di tanta bontà.
L’imminente 30ª edizione della Raci – il 9, 10 e 11 maggio -  ci aiuta ulteriormente a conoscere e ad apprezzare le eccellenze del nostro territorio, dei nostri paesaggi, delle nostre primizie e dei nostri frutti.
(Continua)

“Non solo auguri, soprattutto impegni”

Non solo un augurio, soprattutto un impegno, a cominciare dalle Istituzioni, perché l’8 marzo non si riduca a una mimosa ma diventi il motore di iniziative efficaci e durature a favore delle donne e di quella parità tra i sessi che, di fatto, è ancora lontana da una piena e concreta realizzazione.
Libertà, dignità nel lavoro, pari opportunità: per poterle affermare, l’esigenza che avvertiamo più forte, ancor più in questi tempi di crisi economica, è l’urgente necessità di una conciliazione tra la famiglia e il lavoro.
(Continua)

Chain, un’opportunità per i giovani

Promuovere la competitività e l’occupabilità dei giovani, sviluppando in particolare competenze nel campo delle risorse naturali, dei prodotti tipici e dell’agricoltura.
A questo punta il progetto Chain, promosso dalla Provincia di Macerata nel quadro del Programma europeo di apprendimento permanente “Leonardo da Vinci”. Chain darà la possibilità a 42 giovani neolaureati disoccupati o in cerca di prima occupazione di svolgere, tra aprile e dicembre, tirocini formativi di 14 settimane in Austria, Francia, Germania, Irlanda, Lituania, Portogallo, Regno Unito e Spagna, partecipando, inoltre, ad attività seminariali, formative e di rete prima e dopo l’esperienza all’estero.
(Continua)

“Una partenza, un esempio, un aiuto”

Ci lasciamo alle spalle un anno difficile, denso di problematiche e criticità.
Ciò nonostante abbiamo sempre cercato di far fronte alla situazione, senza perdere la fiducia, facendoci interpreti dei bisogni dei cittadini, in un totale spirito di servizio. In questo Natale 2013 il nostro pensiero non può non andare alle famiglie in difficoltà, a coloro che hanno perso il posto di lavoro, ai giovani disoccupati che sono i più esposti ai drammatici rischi di questo particolare momento, senza dimenticare i popoli del mondo privati dei diritti fondamentali, costretti all’egoismo dei più ricchi.
(Continua)

“Una nuova consapevolezza sociale”

Il seminario voluto dalla Provincia di Macerata e dalla Commissione per le Pari opportunità in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre, se pur una goccia nell’oceano, vuol rappresentare un segnale.
Un messaggio forte per dire basta alla violenza, e per riaffermare l’idea che insieme, a tutti i livelli – istituzioni, forze dell’ordine, associazioni, scuola, famiglia, singoli cittadini – dobbiamo combatterla, sviluppando una nuova cultura, una nuova sensibilità capace di gettare le basi per un deciso cambio di rotta.
(Continua)

Opportunità all’estero per i giovani

Tirocini formativi all’estero di 14 settimane per neolaureati disoccupati o in cerca di prima occupazione nel settore agro-alimentare e turistico.
Li prevede il progetto “Chain”, approvato dalla Giunta provinciale, che beneficerà di 147 mila euro finanziati nel quadro del Programma europeo di apprendimento permanente “Leonardo da Vinci”, oltre a 20 mila euro investiti dalla Provincia.
Il progetto, di cui la Provincia di Macerata è Ente capofila, prenderà il via in autunno.
(Continua)

Sferisterio, il territorio per il territorio

Oltre alle quattro nuove produzioni – Nabucco, Il Trovatore, in onore al bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, Sogni di una notte di mezza estate e Il piccolo spazzacamino, a consolidare l’attività di ricerca e sperimentazione, il Macerata Opera Festival 2013 si arricchisce con una serata dedicata ad una grande voce maceratese, Beniamino Gigli, forse il più grande tenore di tutti i tempi. Questa serata completa un cartellone di richiamo e qualità, capace di esprimere, sintetizzandole, tradizione e innovazione, conferendogli quel valore aggiunto di “identità”, di forte legame con il territorio.
(Continua)

Musicultura emblema del territorio

Musicultura è un punto di riferimento nel panorama musicale e culturale italiano, un Festival che, intrecciando sapientemente musica e poesia, esalta la creatività, identificando una terra colta ed accogliente, fatta di idee, talenti, originalità, capacità di valorizzare le proprie eccellenze.
“Musicultura” non ha bisogno di altre presentazioni: è una risorsa, un punto di forza per la promozione dell’immagine del nostro territorio e di tutte le Marche.
(Continua)

Insieme per rimetterci in cammino

La ricorrenza della Repubblica, che oggi festeggiamo, si lega indissolubilmente alla Costituzione. La nostra Repubblica nasce dal primo atto di autodeterminazione del popolo italiano, rappresentato dal referendum istituzionale, quel 2 giugno 1946, quando gli italiani si espressero democraticamente, cambiando per sempre il volto dell’Italia.
Quella data segnò anche un altro importante traguardo: l’estensione del suffragio alle donne che, finalmente, entrarono a pieno titolo nella vita politica del nostro Paese.
(Continua)