IN PRIMO PIANO

Upi Marche: riconfermato all’unanimità il Presidente Pettinari

Il 9 febbraio si è svolta l’Assemblea dell’UPI Regionale per il rinnovo degli organi statutari. MACERATA – Oggi nella sala consiliare della Provincia di Macerata si è tenuta l’Assemblea Generale dell’UPI Marche al fine di rinnovare i propri organi statutari e per eleggere i propri delegati in vista dell’imminente Assemblea Congressuale dell’Unione delle Province d’Italia che si terrà a Roma il prossimo 12 Febbraio. La seduta è stata molto partecipata dai neoeletti consiglieri delle cinque Province. (Continua)

Il Presidente Pettinari elogia la Sanità Maceratese

Si dice spesso che la sanità sia sotto tiro. Forse sarebbe meglio dire che è continuamente sotto “attenzione”.
Del resto, è comprensibile. I servizi legati alla salute sono, ovviamente, quelli su cui è maggiore l’interesse di tutti i cittadini. Nessuno, infatti, vuole correre il rischio di incappare in situazioni di malasanità. Di conseguenza, quando capitano episodi negativi – e purtroppo capitano – la loro eco sulla stampa è destinata a fare rumore e, a volte, è giusto che sia così. (Continua)

Approvato dalla Provincia il piano di ripristino dell’impianto ORIM

La Provincia di Macerata, con Determinazione Dirigenziale n. 3 dell’8/1/2019, ha approvato il piano di ripristino dell’Impianto di trattamento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi sito  a Macerata, in Via Concordia  n. 65, della Ditta ORIM S.p.A.. (Continua)

Gli Auguri del Presidente Antonio Pettinari

Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Il Tema del mese

Province. Basta mortificazioni

Molte le reazioni provocate dalle notizie comparse su alcuni organi di stampa secondo cui l’attuazione della Riforma Delrio comporterebbe oltre ventimila esuberi da ricollocare fra il personale delle Province. Fra queste, una delle più indignate è quella di Alessandro Pastacci, presidente nazionale dell’Upi. “Condivido pienamente la sua indignazione - dichiara Pettinari - ; è assurdo ed inopportuno l’annuncio di migliaia di esuberi e di spostamenti e trasferimenti senza avere ancora definito le nuove competenze delle Province, né tanto meno i criteri in base ai quali individuare le risorse umane, finanziarie e strumentali da trasferire”. (Continua)